RSS Feed

Whatsapp a pagamento : facciamo il punto della situazione

22 gennaio 2012 by Leonardo 3 Comments »

Whatsapp sta per diventare a pagamento a meno che tu non sia un utilizzatore frequente. Se hai almeno 10 contatti invia questo sms e il logo diventerà rosso per indicare che sei un frequente utilizzatore.”

Questo è ciò che si legge in una catena di sant’ antonio che sta spopolando sul noto servizio di messaggistica ed è puramente inventato.
Whatsapp attualmente non è gratuito : sull ‘ apple store costa 0,79 centesimi mentre per gli altri dispositivi ,ad esempio su android, si paga un abbonamento annuale di 1,50 €. Ma ,come dicono gli sviluppatori del servizio sul loro blog , non ci sono costi aggiuntivi  in base alla frequenza di utilizzo e non ce ne saranno mai.

Quindi questa è una grandissima bufala!

se volete rimanere sempre aggiornati seguite il what’s up blog su

oppure diventa fan su facebook: what’s up blog

(photo credits)

 

yahoo vende delicious per 5 milioni di dollari

12 marzo 2011 by Leonardo No Comments »

Delicious è una piattaforma di social-bookmark nata nel 2003 fu particolarmente importante perchè per la prima volta il web oltre ad essere un enorme fonte di informazioni diventa uno strumento di condivisione tra utenti l’ idea piacque molto e dopo appena due anni yahoo decise di acquistarlo, infatti lo pagò ben 18 milioni di dollari poi nel 2008 raggiunse 5 milioni di utenti per poi essere sommerso da i nuovi social-network e proseguire la sua storia con un lento e inesorabile declino per poi essere venduto per 5 milioni ad un concorrente nel campo del social bookmarking (anche se secondo me non resisteranno a lungo).

UPDATE: Un portavoce di Yahoo ha appena risposto via e-mail che, sebbene la società non dovrebbe commentare i rumor, “Parte della nostra razionalizzazione organizzativa coinvolge lo spostamento di investimenti poco efficienti per meglio concentrarci sul nostri punti di forza e di innovazione per il futuro.
“Siamo attenti al futuro di Delicious e crediamo che ci sia una sede al di fuori della società che avrebbe più senso per il servizio, i nostri utenti e dei nostri azionisti. Siamo nel processo di esplorare una varietà di opzioni e comunicare i piani specifici quando opportuno. ”

via

 

twitter viene valutato 7.8 miliardi di dollari

6 marzo 2011 by Leonardo No Comments »

Il social network dell’ uccellino azzurro nonostante sembri più spartano è meno conosciuto di facebook,possiede 200 milioni di utenti (contro i 600 di facebook) e è riuscito ad ottenere un grande successo tra gli utenti,grazie alla possibilità di postare tramite sms mentre trai publisher ha avuto successo grazie ad un sistema pubblicitario altrettanto innovativo e decisamente superiore alle inserzioni presenti in facebook.

E dopo la polemica passiamo hai fatti…

SharesPost, un azienda che si occupa di compra-vendita di azioni,calcolando , in un asta in cui si vendevano 35.000 azione di twitter, in cui ognuna valeva $ 34,50 la valutazione totale e di 7,8 miliardi di dollari.


 

ipad 2,samsung galaxy tab,blackberry playbook ma tutti questi tablet chi li compra?

5 marzo 2011 by Leonardo No Comments »

Tramite uno studio di business insider sono emersi alcuni dati interessanti riguardo al mondo dei tablet, infatti ,nonostante sembrasse che si stessero diffondendo a macchia d’ olio e si temeva anche che potessero diventare più utilizzati dei pc , è risultato che solo lo 0,3 % degli abitanti sulla terra è possessore di un tablet (di cui il 90 % sono ipad) cosìnel grafico è stata comparata la diffusione di tablet e smartphone (394 milioni nel mondo) con altri prodotti che hanno avuto una diffusione precedente come i cellulari che oggi raggiungono i 5 miliardi di iscritti.

Ma una buona notizia per i tablet c’è, infatti Abramsky,l’ analista che ha rilevato questi dati, pensa che nel 2014 ci saranno 185 milioni di tablet e crede inoltre che sarà android a  dominare il mercato dei tablet e voi cosa ne pensate ? i tablet avranno una diffusione su scala mondiale ? e sarà android, iOS o windows???

 

Blogging Sites